Consegna pubblicazioni UICI: rassegna stampa

  • di

Come preannunciato nel corso del webinar “Storia di un codice universale” organizzato in occasione della 14° Giornata Nazionale del Braille e patrocinato dalla Presidenza del consiglio regionale di Basilicata, dalle province e dai comuni di Potenza e Matera oggi, 9 aprile 2021, si è svolta presso il palazzo della cultura a Potenza la cerimonia di consegna del pubblicazioni:
Filippo e Louis Braille” edito dal Centro Studi Erickson, scritto dalla giornalista Fabiana Santangelo e illustrato da Pasquale Palese.
– “Dal buio alla luce” scritto a quattro mani dai giornalisti Fabiana Santangelo e Vincenzo Massa.
Le due pubblicazioni consegnate simbolicamente agli istituti comprensivi e alle biblioteche collegate attraverso la piattaforma zoom verranno, nei prossimi giorni spedite alle scuole e a tutte le biblioteche della regione.

TGR Basilicata delle ore 14 del 9 aprile 2021
Servizio a cura di TRM
Cronache lucane

L’UICI di Basilicata con tale iniziativa intende promuovere la conoscenza del Braille sin dalla scuola primaria in maniera leggera ed accattivante, incentivare la scrittura creativa su tematiche civiche, sociali e di accessibilità culturale, attraverso l’espediente del Braille e del concorso a premi; arricchire il patrimonio librario delle singole scuole e biblioteche di tutta la regione e far conoscere la storia dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e della sua trasversalità con la nostra Repubblica.

Il racconto “Filippo e Louis Braille” intende divulgare ai più piccoli la vita di Louis Braille in una forma delicata e accattivante. Il testo, reso disponibile contemporaneamente nei formati a stampa, e-book, audiolibro e braille, è un prodotto culturale che, per la prima volta, viene pensato al fine di essere accessibile a tutti in maniera universale per veicolare un codice già riconosciuto Patrimonio Unesco. Con questo lavoro si è voluto sperimentare come la narrativa per l’infanzia possa rappresentare una valida ed efficace forma di comunicazione sociale e vi saremmo davvero grati se voleste favorirne la lettura in particolare nelle quinte classi o, magari adottarlo come testo di narrativa.
Il volume “Dal buio alla luce” edito dalla casa editrice Forma, racconta in maniera essenziale e rigorosa la storia dei primi cento anni di vita dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Un linguaggio semplice e accattivante ma soprattutto alla portata dei più giovani invita a leggere un racconto storico che intreccia fatti e vicende specifici dell’associazione con tutti quei valori e principi che ritroviamo nella nostra Costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *